• Punto e basta

    Due donne straordinarie – Temple e sua madre

    Inauguro questa sezione del blog con un “consiglio in crosta” a mio avviso imperdibile per tutti.

    Il film dedicato ad una donna con Sindrome di Asperger :

    Temple Grandin-una donna straordinaria

    Andiamo per ordine.

    Perchè ho visto questo film…

    Sono mamma di una bimba con uno spettro autistico ad alto funzionamento. Alto al punto da non sapere come si manifestasse, perchè non vedevo nulla .

    Frequentando un corso di Parent Training fu proprio una mamma, Gaia, a consigliarmi la visione di questo film, che mi avrebbe fatto comprendere più da vicino cosa la Sindrome di Asperger – una delle tante modalità di autismo ad alto funzionamento – determina nel comportamento di un individuo.

    Quando l’ho visto…

    Non è facile premere play su un film del genere quando ti hanno appena comunicato che tua figlia ha uno spettro autistico.

    Perchè non ero più disinteressata come quando avevo visto Forrest Gump o Rain Man!

    Ero coinvolta.Predisposta a vedere cose che avrei potuto rintracciare in Giulia, senza sapere cosa mi avrebbero provocato.

    Ma l’ho voluto vedere, perchè il desiderio di informazione andava oltre la “paura del caos”.

    Il film, del 2010, riassume la vita straordinaria di una donna che è arrivata – con le sue forze e le sue capacità – a diventare uno scienziato, professoressa associata della Colorado State University, autrice di testi specifici sulla Sindrome di Asperger e alcune sue manifestazioni.

    Se hai voglia di vederlo (le interpreti sono Claire Danes e Julia Ormond), lo troverai sulla maggioranza dei siti in streaming . Su You Tube esiste la versione in lingua originale

    GUARDA qui ,invece, se vuoi acquistare il DVD.

    I testi sulla Sindrome di Asperger scritti da Temple Grandin li troverai in questo sito

    Cosa ho provato…

    Per dirvi cosa ho provato userò le parole della scena finale del film, quando Temple accenna al ruolo di sua madre e degli altri familiari :

    “Sono stata molto fortunata. Sapevano che ero diversa, ma non inferiore”.

    Ed è proprio Eustacia Cutler, la madre di Temple Grandin, che può definirsi una MAMMA IN CROSTA DI MARZAPANE insuperabile.

    La porta da molto piccola da un dottore, convinta sarebbe stata costretta a chiuderla in un istituto.

    Perchè Temple non parlava, non sorrideva, non provava emozioni..

    E grazie all’intuito di quel dottore (siamo negli anni ’50) la bambina viene indirizzata da una logopedista.

    Prevede la presenza di una tata in casa, con il preciso compito di far giocare spesso Temple e la sorella maggiore in attività che prevedessero il rispetto dei turni (aspetto a volte complicato anche per un bimbo normodotato)

    Non smette neanche un attimo di considerare sua figlia al pari degli altri. Regole ed educazione le vengono impartite allo stesso modo che alla sorella.

    Fatica perchè Tempie frequenti la scuola e poi l’Università, periodo in cui le sue intuizioni su come alleviare le sofferenze degli animali destinati al macello diventeranno pian piano concrete.

    E a distanza di anni continua ad incontrare le numerose famiglie che hanno bisogno di confrontarsi non solo con un dottore, ma con un genitore come loro, una mamma che affronta col sorriso – a volte anche forzato – ciò che le capita.

    Un genitore che suggerisce ciò che per tanti non è subito immediato.

    Non ti racconterò il film perchè vorrei che potessi vederlo e darmi la tua opinione.

    GUARDA questa breve intervista ad Eustacia Cutler.

    Ascolta le sue parole, ma soprattutto INSPIRA LA SUA SERENITA’, frutto di anni di amore e lavoro materno, nel valutare i passi fatti per una vita di successo come è quella della figlia.

    Perchè Temple Grandin, con sindrome di Asperger, grazie anche alla mamma è autonoma e soddisfatta!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *