• Ispirazioni

    Tutorial 1 – SORPRENDITI CON POCO

    Inauguriamo il 2021 con il primo di una serie di “tutorial in marzapane” che siano di ispirazione a noi mamme quando abbiamo bisogno di ridere, ridere e ridere di ciò che a volte ci tormenta.

    Oggi ci prenderemo gioco della tipica razionalità dei nostri figli con spettro autistico.

    Ovviamente per farlo occorre MATERIA VIVA.
    E secondo te, chi la porta???

    La strana coppia : mamma Monica e figlia Giulia, 7 enne al momento di questo post.

    Pronta?

    1. Differenza tra testa e cervello.
      Non dire mai – o dillo più tardi che puoi – che differenza c’è tra la testa (come parte fisica del tuo corpo) e il cervello.


      Perchè se no ti finisce con una serie di considerazioni di questo tipo:
      “Mamma, vado a letto perchè ho il mio cervelletto stanco!”
      “Mamma, stai male? Ti fa male il cervello?”
      La più bella : ” Papà ha il cervello grosso e la testa piccola!” 😅😁

      Dai retta a me .
      Faglielo proprio dire dalla maestra di scienze quando studieranno il corpo umano.

    2. Connessione tra parole.
      Giulia adora giocare a pescare parole dalla propria memoria che iniziano per….
      Ovviamente decide lei e lo fa a seconda di ciò che sta imparando a scuola (frequenta la prima elementare).
      Durante l’ora di logopedia, spesso il terapista la incoraggia a dire il plurale dei termini, così da distinguere il maschile dal femminile.

      Risultato: abbiamo fatto un pout-pourri.
      Quindi, se io dico, nel gioco di cui sopra, parola che inizia con S, “sapone”, lei dice “saponi”.
      Vaglielo a spiegare che non vale essendo la stessa parola solo al plurale.

      Ma il meglio è quando tu tiri furi una parola a lei sconosciuta e, anzichè chiederti cosa significa, procede con la sua logica a trovarne una simile.
      Parola che inizia con SCE:
      Io dico “scendiletto” e lei dice “scendi fuori”. 😅😁

      Adoro quando non puoi correggerla nel contenuto, perchè lei ha compreso che “scendiletto” vuol dire “vengo fuori dal letto” e me l’ha ridetto a modo suo.

    3. CONSEGUENZE COVID-19.
      Una delle rare canzoni che ultimamente Giulia canta è la sconosciutissima 😅😁 “Vita leggerissima

    Guardando il video qualche giorno fa :

    “Mamma, perchè loro non hanno la mascherina mentre cantano?”
    Credo di essere riuscita a socchiudere le labbra quando ha aggiunto :
    “Ah forse lo so, dove sono loro non c’è il COVID!” 😅😁

    “Ma…veramente…”
    “E no mamma, sono troppe persone, non si può col COVID!”

    Adesso tocca te.
    Dammi una ragione per non trovare un modo per sorridere a queste peculiarità che pochi altri hanno 😉

    Dammi una ragione per non prendere la nostra vita con ironia e positività, dando la stessa opportunità per sorridere ai nostri figli 🤩


  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *