• Saper giocare

    Punti Esclamativi

    Il vero talento richiede un duro lavoro

    Da quando abbiamo iniziato le terapie comportamentali ho potuto verificare che l’estate – Agosto in particolare – è la stagione in cui Giulia tira fuori il frutto del lavoro di tutto l’anno acquisendo le autonomie e consapevolezze sperate.

    STA CRESCENDO. CAPITA A TUTTI I BAMBINI.

    Scusa se ti dico che questa frase è davvero odiosa per una mamma in crosta come noi.


    Quello che a te sembra “naturale” è frutto di un talento acquisito nel tempo : la capacità che abbiamo di semplificare il loro percorso affinché tutto sembri davvero uguale (o quasi) agli altri.

    E’ RILASSATA, STA BENE CON GLI ALTRI BAMBINI.

    Qui mi sento di darti ragione.

    Stare con gli altri bambini è molto importante per lei.
    Ma è altrettanto importante che i bambini abbiano piacere a stare con lei.
    Quest’estate ha sperimentato una “realtà parallela”.

    Lei adora i bambini più piccoli.
    Sente quasi la necessità di correre ad abbracciarli, coccolarli, fargli da “mamma”.

    Le nostre vacanze sono state all’insegna del confronto con bambini più grandi, adulti che avevano voglia di giocare con lei.
    Ha sperimentato nuove regole del gioco domandando

    “Ti va di fare questo?” – “Andiamo a giocare al parco?”

    o accogliendo positivamente numerosi inviti come

    “Vieni a prendere il gelato con noi?” – “Ti siedi a tavola vicino a me?”.

    Che bello vederla felice, coinvolta, pronta ad imparare nuovi giochi, più autonoma e soprattutto più spavalda.

    Eh sì, perchè la spavalderia non è per tutti i bambini con spettro autistico.
    Che non è esattamente “faccio tutto senza sapere cosa faccio”, ma “mi metto alla prova in qualcosa di nuovo per me”.
    E Giulia ne aveva proprio bisogno.

    Ti dico 4 novità della sua “crescita”.

    💛 VA CON I SUOI AMICI PIU’ GRANDI E COMPRA IL GELATO DA SOLA PORTANDOMI IL RESTO

    💛 NON HA PIU’ PAURA DI CAMMINARE PER STRADINE SCONNESSE (tipiche di luoghi in campagna) E A VOLTE NON VUOLE NEANCHE LA MANO

    💛 SI VESTE/SVESTE DA SOLA E SI LAVA IL VISO DA SOLA (co i dentini siamo ai risciacqui ma non amiamo ancora strofinare lo spazzolino da sole)

    💛 ASCOLTA CON PAZIENZA CHI LE PROPONE UN NUOVO GIOCO PER IMPARARLO (ogni tanto ci scappa ancora “Voglio fare così, ho perso!” ma è una rarità)

    Perchè quella foto?

    Perchè la cuginetta francese è stata fondamentale per darle questa spinta, visto che Giulia tende ad emulare per imparare più velocemente.

    Sono una coppia adorabile, vero?!?

    Ciao M., alla prossima estate!

    P.S.Giulia aveva paura fino ad un mese fa anche a salire sulle spalle di qualcuno, fatta eccezione per il suo papà!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *